Siete in: Home > Biblioteca digitale > Indicatori bibliometrici
 

Indicatori bibliometrici

Servizi | Condizioni d'uso | Indicatori bibliometrici

Una delle modalità più diffuse per valutare la ricerca consiste nell'uso di indicatori bibliometrici che misurano la distribuzione della produzione scientifica e il suo impatto.

L’Impact Factor è un indicatore bibliometrico di proprietà della ISI Thomson attraverso il quale viene misurata l’indice la frequenza con cui un articolo di rivista viene citato dalle altre riviste in un particolare anno o periodo. Questa misura viene utilizzata per dare una valutazione empirica dell'importanza e dell’autorevolezza dei periodici ed è uno dei metodi più diffusi per parametrizzazione il valore scientifico e di impatto globale di una specifica pubblicazione tra le comunità scientifiche.

  • Impact Factor (l'uso è riservato agli studenti, docenti e personale dell'Università di Sassari)

Oltre all'impact Factor, recentemente hanno cominciato ad affermarsi e ad essere utilizzati anche altri indicatori bibliometrici ad accesso aperto per calcolare l'impatto delle pubblicazioni

  • EigenFactor
    Prodotto nell’ambito di progetto del Bergstrom lab del Dipartmento di Biologia dell’Università di Washington
  • SCI -  SciMago Journal & Country Rank
    Sviluppato da SciMago, un gruppo di ricercatori del Consejo Superior de Investigaciones Científicas (CSIC) e delle Università di Granada, Extremadura, Carlos III (Madrid) e Alcalá de Henares
  • G-Index e H-Index
    Indici di citazione creati con il Software open source Harzing Publish or Perish, basato su Google Scholar, installabile dal sito Publish or Perish

     

Materiali di approfondimento

Antonella De Robbio, Università degli studi di Padova–Sistema bibliotecario di Ateneo Indicatori bibliometrici

Anne-Wil Harzing, University of Melbourne The value of Google Scholar for extended impact monitoring